Corsi di formazione e Seminari

KAUSAY PURY
la Via dell’Energia Vivente
secondo la tradizione Inka

Le arti sciamaniche andine sono parte di una tradizione molto antica, strutturata e completa, ma allo stesso tempo semplice ed essenziale che per fortuna è ancora conservata e praticata nel contesto indigeno contemporaneo, soprattutto nell’area del Cuzco e dagli indiani Q’ero. La nazione Q’ero per ragioni storiche e geografiche ha potuto conservare intatte fino ad oggi molte delle conoscenze e delle tradizioni ancestrali indigene, e per questo e’ oggi considerata l’unica vera erede e custode della tradizione e del lignaggio Inka.


Questa tradizione nasce e si sviluppa in un ambiente naturale e storico che rende la vita molto dura, che mette di fronte a tante sfide e che ha portato questi popoli a vivere la dimensione spirituale in modo molto concreto, in cui la stessa sopravvivenza dipende dalla relazione che si ha con lo Spirito e con le forze viventi della Natura. Questo ha portato queste conoscenze a raffinarsi e forgiarsi durante secoli di cultura precolombiana e cinquecento anni di colonizzazione, diventando probabilmente una delle forme più complete di spiritualità presenti oggigiorno nel contesto delle culture native americane. I principi di questa tradizione sono semplici ed immortali, e consistono nel vivere costantemente connessi e coscienti del mondo delle energie viventi che ci circondano, mantenendo con la Natura e la realtà circostante un rapporto fluido e coerente alimentando l’Ayni, la sacra reciprocità che regge il cosmo. L’insegnamento consiste in un sistema di pratiche di lavoro con il Kausay, o energia vivente, che permettono al praticante fluidificare e potenziare la sua personale connessione con i tre mondi della cosmologia sciamanica, essendone alimentato e supportato nel suo naturale percorso di crescita e sviluppo. Le tecniche di base di quest’arte provengono essenzialmente dagli insegnamenti dei maestri indigeni Don Benito Qoriwaman e Don Melchor Deza della comunità di Wasau, e Don Andres Espinoza della nazione Q’ero, raccolti dal maestro e antropologo peruviano Don Juan Nuñez Del Prado, primo non-indigeno della storia a ricevere l’insegnamento, e primo a trasmetterlo in occidente. I seguenti moduli avanzati raccolgono gli insegnamenti e le tecniche che Dario Astengo ha personalmente scoperto nei suoi anni di ricerche sul campo con i maestri indigeni della tradizione, principalmente nelle regioni di Q’ero, Ausangate e nelle isole del lago Titicaca.


Gli insegnamenti della Tradizione:

PHAÑA

Lato destro, mistico della tradizione:

Connessione alle energie del cosmo, trasformare le energie pesanti, iniziazione al lignaggio Inka.

In questo seminario verranno insegnate le tecniche del Phaña, o lato destro della tradizione, provenienti dagli insegnamenti del maestro indigeno Don Benito Qoriwaman della comunità di Wasau. Le tecniche di questo modulo insegnano a connettersi ed entrare efficacemente in relazione con il mondo delle energie viventi che ci circondano. Attivando il potere di Yachayossia la conoscenza attraverso l’esperienza diretta dell’energia, è per questo considerato il lato mistico e strutturale dell’insegnamento. Tramite il lavoro di connessione con le energie del cosmo e ricevendo l’iniziazione formale al lignaggio Inka, si impara a gestire e trasformare le energie pesanti, a orientarsi tra le diverse forme di energia e relazione, e si insegna al praticante a sviluppare una relazione armonica e personale con il cosmo vivente, portandolo ad esserne costantemente alimentato e potenziato.

CHAUPI

Lato centrale, di guarigione, della tradizione:

Guarigione attraverso la nascita, la morte, l’integrazione delle relazioni e il potere dell’amore con volontà.

In questo seminario si insegneranno le tecniche del Chaupi, o lato di mezzo della tradizione, appartenenti agli insegnamenti del maestro Don Andres Espinoza di Q’ero. Le pratiche di questo modulo insegnano ad attivare la capacità di guarire se stessi e gli altri attraverso la coltivazione del Munay, il potere del cuore. Il Chaupi è la parte della tradizione più legata alla guarigione, e per questo si focalizza su questa vita, la realtà compresa tra la nascita e la morte e le energie che condividiamo con gli altri esseri umani, trasformando la realtà delle relazioni sociali in una fonte di potere e guarigione. Attraverso lavoro di apertura e interconnessione dei centri energetici e una sequenza di pratiche collettive e cerchi di energia, sperimenteremo il potenziale creativo e curativo dell’ integrazione di se stessi e degli altri.

LLOQUE

Lato sinistro, magico-pratico della tradizione:

L’aiuto degli alleati per attivare il nucleo energetico dell’individuo, manifestare le potenzialità magiche interiori e trasformare la nostra realtà.

In questo modulo verranno insegnate le tecniche dello Lloque, o lato sinistro della tradizione, appartenenti dagli insegnamenti di Don Melchor Deza della comunità di Wasau. Questa parte dell’insegnamento focalizza sull’uso dell’energia per trasformare la realtà quotidiana in modo concreto, e per questo è considerato il lato magico e pratico della tradizione. Lavorando dall’interno della struttura energetica umana, si contattano le potenzialità magiche e trasformative del nucleo energetico dell’individuo. Grazie all’aiuto di forme di energia intelligente chiamate alleati, è possibile raffinare, attivare le energie interiori, e manifestarle come poteri veri e propri, muovendo energia attraverso la vista, la voce e il movimento. Dopo il lavoro di connessione e integrazione delle energie del cosmo con il lato destro, e lo sviluppo dell’energia curativa e delle relazioni con il lato di mezzo, con il lato sinistro è infine possibile acquisire strumenti per manifestare tutte le qualità in maniera individuale, direttamente dal nucleo delle potenzialità umane, dando finalmente corpo e forma la proprio potere personale.

TEQSEMUYU

Classe avanzata, integrazione dei tre lati della tradizione:

La cosmologia, gli spiriti guardiani del territorio, le loro qualità archetipiche e l’integrazione totale tra macrocosmo e microcosmo.

In questo seminario verranno insegnate pratiche che trascendono la divisione tra Phaña, Chaupi e Lloque, lavorando contemporaneamente all’esterno, sulla superficie e all’interno della dimensione energetica umana. Queste tecniche provengono dalle ricerche che Dario Astengo ha personalmente condotto con diversi maestri indigeni contemporanei, principalmente delle nazioni di Q’ero e Ausangate. Con una specifica iniziazione, si apriranno canali di comunicazione con gli Apus e le Ñustas, spiriti guardiani del territorio che esprimono qualità universali, con lo scopo di integrare in maniera articolata e totale la struttura archetipica del cosmo in quella individuale umana. Tramite una combinazione di pratiche in connessione con queste forze viventi sarà possibile integrare dentro di se le qualità e i flussi energetici che compongono il cosmo, rendendo il praticante in grado di trovare il proprio centro all’interno di esso.

Classe avanzata:Per accedere a questo modulo è necessario aver partecipato ai tre moduli precedenti (Phaña, Chaupi e Lloque)ed almeno un KARPAY esterno sul territorio.

PAMPAMISAYOQ 1

Modulo basico di formazione pratica nelle arti sciamaniche andine, per apprendere le tecniche, i rituali e tutti gli strumenti necessari per diventare Pampamisayoq, praticante sul sentiero della Madre Terra.

Paqo è il termine corretto per riferirsi a uno sciamano andino. Nella tradizione, il paqo è la persona che vive in contatto con le energie sacre della Natura in tutte le sue manifestazioni, come la Pachamama o Madre Terra, e gli Apus,spiriti delle montagne guardiani e custodi del territorio. Tramite la sua arte, è in grado di attingere a queste preziose fonti di energia per il suo benessere e la sua evoluzione, ed eventualmente prendersi cura di altre persone che ne richiedano l’aiuto. La sua conoscenza è al servizio dell’individuo e della comunità per ristabilire l’equilibrio dell’Ayni, la sacra legge di reciprocità che governa le energie del Cosmo. In questo seminario si insegnano tutte le tecniche che un Paqo tradizionale usa per relazionarsi alle Forze viventi della Natura, come i rituali d’offerta, la divinazione, l’uso della Misha (strumento di potere andino) e le basi per fare sessioni individuali a terzi, come la pulizia energetica e il recupero dei frammentidi energia perduta (Soul Retrival).

Percorso particolarmente adatto a operatori di vari discipline, e a chi vuole tradurre i benefici del percorso spirituale andino in strumenti pratici di sostegno per gli altri, nella loro guarigione ed evoluzione personale.

Requisiti: Aver seguito i 3 moduli base (Phaña, Chaupi e Lloque) ed aver partecipato almeno ad un KARPAY (iniziazione itinerante) sul territorio.

PAMPAMISAYOQ 2, 3, ecc..

Moduli avanzati di formazione pratica nelle arti sciamaniche andine.

Questi moduli avanzati completano e implementano la formazione del praticante come Pampamisayoq, ampliando le sue possibilitá di catalizzare le energie viventi del cosmo in differenti campi di azione pratica, dando la gamma completa di strumenti pratici per sostenere l’abbondanza e la pienezza della vita propria e degli altri, in equilibrio col cosmo. In questo seminario vengono quindi insegnate tecniche avanzate di guarigione con la Misha e le Kuyas (pietre di potere) per aiutare altre persone con trattamenti e sessioni individuali; la divinazione con le foglie per ampliare il campo di comprensione della realtá; tipi avanzati di Despacho dedicati a energie specifiche della Natura e con diversi scopi; infine verrá insegnato come trasmettere personalmente un Karpay.

Requisiti: Aver seguito il modulo Pampamisa 1, il Teqsemuyu, ed aver ricevuto più di un Karpay (iniziazione itinerante sul territorio).

QOLLANA

Moduli di approfondimento sulle tecniche energetiche avanzate ed inedite, destinato a gruppi di praticanti avanzati.

L’antica arte spirituale Inka si é andata frammentando nei secoli in diversi lignaggi di zone differenti delle Ande, lasciando tracce non sempre chiare ma che possono tuttavia essere decifrate. Dalle recenti ricerche di Dario Astengo emergono pratiche che vanno ad ampliare l’orizzonte dei tre lati classici della tradizione (Phaña, Chaupi e Lloque), approfondendone alcuni aspetti e aprendo nuovi aspetti pratici , in accordo alla naturale evoluzione che l’arte mistica andina ha avuto nella pratica dei maestri contemporanei.

Requisiti: Aver integrato bene il contenuto dei 3 moduli base, Phaña, Chaupi e Lloque, ed averli praticati da almeno un anno.

© 2023 – Enqay.com